Casco bici per bambini: è obbligatorio?

Tra le attività preferite nel tempo libero dai bambini c’è quella di girare in bicicletta. Che sia nel cortile, nella stradina vicino a casa o in una piazza non ha importanza: ciò che conta per divertirsi è pedalare.

Non appena arriva la bella stagione i bambini montano sul sellino e via, assaporano quel senso di libertà che in casa manca sempre. I genitori dicono loro di fare attenzione e di andare piano ma i bimbi piccoli vanno seguiti e controllati.

Una cosa di cui si parla sempre poco è la sicurezza dei bambini in bicicletta. Molta dipende dall’uso del casco ma su questo tema c’è parecchia confusione, anche a livello legislativo.

Casco obbligatorio?

Secondo la legge italiana per circolare in bicicletta non è obbligatorio l’uso del casco, nemmeno per i minorenni. Un tempo non era così ed era inserito nel Codice della Strada ma al momento non è prevista nessuna norma che ne imponga l’uso.

Molti credono infatti che almeno fino ai 14 anni di età sia obbligatorio indossare il caschetto protettivo per non andare incontro a multe e sanzioni ma la legge attuale non lo prevede.

In realtà si tratta di una grossa falla nel sistema perché la sicurezza di un minore che va in bicicletta dipende moltissimo dall’indossare o meno il casco. E’ un elemento protettivo che può salvare la vita ed evitare pericolosi danni cerebrali.

A questo punto il suo uso è a discrezione dei genitori che possono scegliere di proteggere il bambino da eventuali rischi o meno. Il consiglio è quello di farlo indossare sempre perché è il solo modo per non andare incontro a situazioni spiacevoli e drammatiche.

Gli studi sull’importanza del casco in bicicletta

Come accennato la salute di un minore è molto importante e andrebbe protetta sempre, anche mentre va in bicicletta. Secondo studi fatti dal Consiglio Nazionale della Sicurezza Stradale francese in caso di choc cranici i bambini subiscono danni neurologici molto più gravi degli adulti.

In caso di una caduta accidentale o di un incidente con un altro veicolo con il casco si riduce il rischio di lesioni profonde del 70% e del 31% quello di ferite minori. Indossare un casco omologato con marchio CE è una sicurezza per la salute dalla quale non si deve prescindere.

In Italia non esiste un organismo che tuteli veramente la sicurezza stradale e questo non è un dato confortante. Secondo gli studi un bimbo che indossa il casco, in caso di caduta a circa 10 km/h riporta una perdita di conoscenza solo nello 0,1% dei casi. Il dato sale al 98% se non è provvisto di casco.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti spesso propone campagne di sensibilizzazione sulla sicurezza sulle strade e sul rispetto delle norme del Codice della Strada vigenti. In realtà però la legislazione attuale non sembra avere a cuore la salute dei bambini che si muovono in bicicletta.

Per la tutela della vita dei bambini sarebbe auspicabile rendere obbligatorio l’uso del casco in bicicletta affinchè essi si muovano in totale sicurezza. Intanto il consiglio ai genitori è quello di pensare a proteggere i propri figli con l’apposito casco.

More Like This


Categorie


Bikelife