Ciclabile del Danubio: Vienna – Bratislava – Budapest

La ciclabile del Danubio, appartenente al percorso n.6 della rete cicloturistica europea Eurovelo, è molto frequentata da ciclisti e turisti, soprattutto d’estate; in molti, infatti, conoscono ed apprezzano il percorso che conduce da Passau, in Germania, alla capitale austriaca. Tuttavia, esiste un’altra ciclabile meno conosciuta dai turisti che parte da Vienna e si snoda lungo tre stati, fino ad arrivare in Ungheria. In Austria, il percorso corre esclusivamente su pista ciclabile, mentre in Ungheria e Slovacchia vi sono tratti di strade poco trafficate, ma con segnaletica chiara e visibile.

 Il percorso è piuttosto lungo e, per tale motivo, è bene dividerlo in tappe per poter godere appieno della bellezza dei paesaggi attraversati.

Vienna – Bad Deutsch Altenburg o dintorni

Una volta arrivati a Vienna, è possibile raggiungere la pista ciclabile costeggiando la sponda destra del Danubio e superando il porto; proseguendo fino all’imbocco di un ponte, sarà possibile passare sull’altra sponda del fiume dove ha inizio la pista ciclabile.

Qui il sentiero si presenta asfaltato e a due corsie; il tratto è piuttosto trafficato perché il percorso, immerso nel verde, è l’ideale per sportivi e amanti della natura. La lunghezza di questo primo tratto, fino a Bad Deutsch Altenburg, è di circa 45 chilometri.

Bad Deutsch Altenburg o dintorni – Bratislava

Dopo una sosta a Bad Deutsch Altenburg è possibile continuare il percorso fino a Bratislava; seguendo il Danubio per circa 30 chilometri, infatti, si arriverà alla capitale della Slovacchia. Il percorso segue l’argine all’interno della campagna; procedendo verso la destinazione, sarà possibile scorgere in lontananza il castello di Bratislava a pianta quadrata. Lungo il fiume, invece, si vedrà la parte più moderna e viva della città, fatta di ristoranti e pub.

Bratislava – Mosonmagyaróvár – Györ

Dopo una visita d’obbligo a Bratislava, il percorso verso il confine ungherese cambia; il paesaggio si riempie di piccoli paesi agricoli, fino ad arrivare a Mosonmagyróvár. Da qui è possibile salire su di un treno per raggiungere, così, la stazione di Györ e visitare questa graziosa località di villeggiatura ungherese.

Györ – Komarom

La successiva tappa ha una lunghezza di 45-75 chilometri, a seconda di dove si desidera sostare; superata la città di Györ, la ciclabile si immerge all’interno di un bosco di acacie. E’ possibile fare effettuare una gradevole sosta a Babolna, nota per le scuderie imperiali, oppure proseguire fino a Komarom.

Komarom – Esztergom o dintorni

 Con un percorso di circa 55 chilometri su piccole strade di campagna, si può raggiungere la città di Esztergom, sede tradizionale dell’arcivescovato cattolico, la cui basilica si mostra sulla riva del Danubio.

Esztergom o dintorni – Budapest

La tappa finale verso Budapest  ha una lunghezza di circa 60 chilometri e si svolge in parte su pista ciclabile, in parte su strada promiscua. Tra tutti, forse questo è il tratto più impegnativo perché comprende un alternarsi di saliscendi da tenere in considerazione se non si è del tutto allenati. Il paesaggio è meraviglioso; il fiume taglia la città che si mostra con tutta la sua bellezza.

More Like This


Categorie


Cicloturismo

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi