Guida alla scelta dei copertoni MTB

Gli amanti e gli appassionati della mountain bike sanno quant’è importante scegliere dei copertoni MTB di qualità e adatti sia al proprio stile di guida che al terreno sul quale si sta pedalando. I copertoni, infatti, stando continuamente a contatto con il suolo, devono rispondere in maniera adeguata a quelle che sono le sollecitazioni e le caratteristiche sia in termini di divertimento ed esperienza di guida, sia soprattutto in termini di aderenza, stabilità e sicurezza.

Caratteristiche tecniche

Quali sono, quindi, le caratteristiche tecniche dei copertoni MTB che determinano la scelta tra i vari modelli? Un primo tipo di valutazione può essere effettuata al tatto, sentendo quindi la consistenza del copertone: uno di qualità e in grado di offrire una buona aderenza è quello che appare più morbido. Un altro vantaggio, rispetto a quelli più ‘rigidi’ è che durano di più, offrendo quindi anche un risparmio in termini di manutenzione e sostituzione.

L’altro aspetto riguarda la dimensione dei copertoni, ma qui si entra anche nella sfera del giudizio personale, della propria esperienza e del tipo di allenamento che si vuole svolgere. Il consiglio è quello di scegliere copertoni per mountain bike con dimensioni superiori ai 2.00.

Come in tutti i campi i copertoni economici spesso rappresentano una falsa convenienza, non garantendo le stesse prestazioni, sia in termini di sicurezza ma anche di prestazioni ed efficienza. Un altro aspetto da valutare è nella scelta tra copertoni ad anello rigido o pieghevoli. In linea generale (anche qui molto varia in base alle scelte personali) è preferibile orientarsi su un copertone pieghevole in quanto più comodo e leggero da montare e che garantisce una maggiore tenuta e una migliore resa in termini di assorbimento dei colpi.

Per quel che riguarda le tassellature bisogna valutare il tipo di percorso e di terreno sul quale condurre la propria mountain bike. Ogni anno vengono prodotti e distribuiti nuovi modelli, con accorgimenti tecnici sempre migliori. In questo caso si possono seguire le indicazioni del produttore, orientandosi sempre verso i marchi storici che garantiscono una maggiore competenza nel settore.

Copertoni anteriori e posteriori

Forse l’elemento più importante su cui concentrare la propria attenzione è quello relativo alla differenza tra i copertoni MTB anteriori e quelli posteriori. A differenza di quello che generalmente si pensa, anche basandosi su un’errata similitudine tra le automobili e le mountain bike, i copertoni anteriori e posteriori devono essere diversi. Il motivo è piuttosto semplice: essi hanno esigenze diverse, ovvero svolgono compiti differenti, complementari tra loro.

Nello specifico bisogna considerare che il copertone della ruota anteriore svolge un ruolo principale quando si è in discesa ed è preferibile sceglierne una più larga e con una tenuta laterale capace di garantire aderenza anche sottosterzo. La ruota posteriore, preferibilmente con tasselli più alti e un battistrada migliore, è fondamentale sia in salita che in discesa, tanto da essere considerata quella più importante in una mountain bike. Il copertone posteriore, infatti, riduce lo sforzo quando si sale, mentre in discesa deve saper offrire un’ottima resa durante la frenata e sopportare notevoli sollecitazioni.

Ricordiamo che queste sono delle indicazioni, ma che nello specifico di una scelta poi si inseriscono anche valutazioni personali che non vanno trascurate o ignorate.

More Like This


Categorie


Bikelife

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi