Il freno a bacchetta

Tutti conosciamo i comuni freni delle biciclette, siamo abituati a tirare il freno e un filo s’acciaio collegato alla leva del freno aziona le pinze frenanti che attraverso dei pattini di gomma solidali al telaio fanno attrito sula parte laterale del cerchione della ruota frenandola. Questi sono i sistemi moderni ma un tempo non era così.

Come funzionano

Un tempo, nelle biciclette che esistevano molti anni fa, i freni non erano come quelli attuali e le stesse ruote delle bici erano costruite in maniera diversa. I freni delle bici, invece di usare un filo d’acciaio per la trasmissione del movimento al gruppo frenante, erano costituiti da un sistema di bacchette metalliche che, unite da opportuni snodi, muovevano il gruppo frenante della bici.

Un’altra differenza sostanziale era che i pattini dei freni, invece di essere posizionati ai lati della ruota, erano posizionati in modo da agire dal basso, andando ad inserirsi in appositi solchi ricavati all’interno della ruota realizzando in questo modo l’azione frenante.

Freno a bacchetta

Foto by Di Nessun autore leggibile automaticamente. Imoni~commonswiki presunto (secondo quanto affermano i diritti d’autore). – Nessuna fonte leggibile automaticamente. Presunta opera propria (secondo quanto affermano i diritti d’autore)., CC BY-SA 3.0, Collegamento.

I freni a bacchetta nelle biciclette attuali

Al giorno d’oggi, come abbiamo detto, i freni sono concettualmente diversi e più efficienti mentre i freni a bacchetta hanno un’azione frenante più morbida e meno efficiente ma in alcuni modelli di fabbriche moderne si trovano ancora.

Le biciclette in stile vintage sono parecchio apprezzate da chi cerca l’originalità ed un richiamo alla tradizione, ai tempi antichi e per questo moderne aziende come Atala o Bianchi, ad esempio, le producono ancora con freni a bacchetta.

Come funzionano i moderni freni a bacchetta

Attualmente i freni a bacchetta montati su bici moderne ma in stile classico e vintage sono di due tipi diversi:

  • Con il comando a pistoncino che è il maggiormente adottato
  • Senza pistoncino, con comando frenante a molla, una sorta di sistema ibrido, con il gruppo frenante moderno ma comandato con un sistema di leveraggi che riportano il tradizionale freno a bacchetta.

In alcuni modelli di bici attuali il sistema di bacchette è posizionato all’interno del telaio, da un certo punto di vista un peccato poiché tutto il fascino dei freni a bacchetta si perde, nascosto dal telaio.

Un altro sistema ancora è quello adottato, ad esempio  dal modello Umberto dell’Imperiale, un sistema senza pistoncino che, con un’unica leva, quella destra, comanda contemporaneamente sia il freno posteriore che quello anteriore.

Regolazione dei freni

I freni a bacchetta moderni presentano la possibilità di eseguire alcune regolazioni:

  • La distanza tra i pattini e il cerchione si regola svitando leggermente in dado che blocca il pattino e muoverlo alla distanza desiderata. Ricordarsi di serrare nuovamente e fortemente il dado di fissaggio.
  • La regolazione dei pattini posteriori richiede la regolazione del tendicatena agendo sull’apposita chiavetta. Allentando leggermente i dadi di blocco dei pattini ed agendo sul tendicatena si regola la distanza e ricordarsi di fissare nuovamente con cura i dadi e i bulloni.

L’azione di regolazione dei pattino posteriori è leggermente meno semplice di quella anteriore ma con un minimo di manualità è un’operazione che si può svolgere agevolmente. Qualora non ricorra questo caso di manualità, conviene rivolgersi ad un ciclista perché i freni, anche in bici, sono davvero importanti.

More Like This


Categorie


Bikelife

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi