In bicicletta da Pescara a Giulianova

Vi piacerebbe spostarvi in bicicletta da Pescara a Giulianova? Beh, l’idea è molto allettante: percorrereste così tutta la costa abruzzese, ovviamente evitando per quanto possibile di toccare la statale 16, attraversando i percorsi pensati ad hoc per i cicloturisti, gli itinerari dedicati alle escursioni giornaliere, qualche stradina sterrata e bellissime pinete.

Insomma questo piccolo, si fa per dire, tratto ciclabile è agile e piacevole e comporrà insieme ad altri percorsi la Ciclovia Adriatica.

Cosa vedere a Giulianova

Giulianova è una località abruzzese parecchio amata dai turisti. Una delle sue attrattive è la spiaggia d’oro che costeggia un mare dalle acque limpide e dal colore intenso (Giulianova Lido e Spiaggia).

A Giulianova Alta poi sono presenti molti edifici dall’indiscusso valore storico ed architettonico. Degni di nota sono, tra gli altri, il Duomo di San Flaviano, il Palazzo Kursaal e varie chiese disseminate sul territorio. Se dopo questo viaggio decideste di fermarvi a mangiare o dormire a Giulianova, troverete maggiori informazioni su Giulianova.it, portale turistico sulla città ed in generale sull’Abruzzo. Ma ora torniamo al percorso da affontare in bicicletta.

Il percorso

La costruzione della Ciclovia Adriatica rientra a pieno titolo nel progetto Bike to coast, progetto grazie al quale 131 Km di piste ciclabili solcheranno l’intero Abruzzo.

Il percorso che porta da Pescara a Giulianova prevede che partiate dal lato nord del Ponte del Mare: ne approfitterete per dare un’occhiata ai Trabocchi e allo splendido paesaggio circostante. Giunti alla riserva WWF Oasi del Fratino, percorrerete tutta la riviera ciclabile sino ad arrivare nel cuore pulsante di Pescara. Se l’idea di muovervi per la riviera per qualche motivo non dovesse piacervi, potete avvalervi del tratto dell’ex tracciato ferroviario e, seguendo il lungomare, arrivare alla Rotonda Paolucci. Ancora in alternativa, potrete costeggiare la Riserva naturale Pineta di Santa Filomena sino a Montesilvano.

Quale che sia la soluzione che avete scelto, alla fine giungerete nella zona dei grandi alberghi, coincidente con il termine della ciclabile. A questo punto c’è poca alternativa: dovrete imboccare la strada sino ad oltrepassare il fiume Saline e la prima rotonda che incontrerete (qui infatti la pista si interrompe sul più bello). Dirigetevi adesso verso Silvi Marina.

Finalmente siete arrivati in provincia di Teramo: giunti a Fosso Concio, girate a destra in direzione pineta. Incrocerete la ferrovia, l’area di camping e la Torre di Cerrano. Se ne avete il tempo e la voglia scendete un attimo dalla bicicletta ed ammirate questa costruzione tardo cinquecentesca che un tempo serviva a presidiare la costa abruzzese mentre oggi è diventata la sede di un centro di ricerca.

Inforcata nuovamente la bici, immettetevi poi nella Pineta litonanea fino a raggiungere la ciclabile Bicitalia sino a Pineto. Incontrerete ancora un ponticello che costeggia una riviera nonché un nuovo tratto sterrato. Percorrete questo sentiero e, usciti a destra in direzione Contrada Villa Fumosa raggiungete il KM 24, quindi andate in direzione mare e rientrate sulla statale. Su questo percorso incontrerete uno sterrato che potrete evitare girando un po’prima all’altezza cioè di via Sangro.

Oltrepassato il fiume Vomano e dirigendovi verso il ponte della vecchia zona industriale, prenderete il lungomare Trieste e quindi la ciclabile di Roseto degli Abruzzi. A questo punto ci siamo quasi: imboccate viale Makarska, quindi la statale in direzione di Cologna Spiaggia o della Stazione. Giunti infine al lungomare attraversate il ponte sul fiume Tordino e raggiungete Zara di Giulianova.

 

More Like This


Categorie


Cicloturismo

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi