Pedalare da Settimo Torinese a Moncalieri

Il percorso ciclistico che da Settimo Torinese porta fino a Moncalieri è lungo 22 km e attraversa tre bellissimi parchi della zona: il Meisino, il Valentino e Le Vallere. Parte del percorso si snoda sullo sterrato ed un’altra parte sull’asfalto ma si pedala sempre in pianura, per cui le difficoltà tecniche sono davvero molto base o inesistenti.

Proprio per la sua facilità è un’uscita sulle due ruote consigliata a tutti, che permette di pedalare lungo il fiume Po, ammirando bellezze naturalistiche, paesaggistiche, storiche e architettoniche, da concludere con un pranzo al Cà Mentin, ristorante dello chef Enzo Gola, da cui si vede un bellissimo panorama sulle colline torinesi.

L’itinerario, con partenza a Settimo Torinese, prevede il passaggio a San Mauro Torinese e a Torino per arrivare poi a Moncalieri. Il punto di forza di questo percorso sta nel fatto che ci si immerge nella natura e si possono incontrare uccelli migratori, anatre e aironi ma alzando lo sguardo non mancano le meraviglie dell’architettura sabauda.

Descrizione dell’itinerario

Immaginiamo adesso di percorrere l’itinerario con la nostra bici, descrivendo il paesaggio e il percorso da seguire. In questo modo si può godere l’escursione cicloturistica che non ti aspetti a due passi dalla città di Torino, prima capitale d’Italia.

Da Settimo al Parco del Meisino

Il nostro viaggio in bici parte da Settimo Torinese, precisamente da via Settimo. Dopo una curva leggera a destra ci troviamo in Via Italia e la percorriamo tutta fino alla rotatoria stradale.

Facendo attenzione alle macchine imbocchiamo il caratteristico ponte Vecchio di San Mauro Torinese, un tratto riservato soltanto ai pedoni e alla biciclette. Poi si passa in mezzo a un bel giardino al termine del quale ci troviamo ad attraversare un piccolo sentiero in cemento, largo soltanto 50 cm.

Dopo arriviamo ad un’altra rotatoria, vicino all’imbocco della galleria automobilistica a San Mauro. Finalmente inizia da qui una bella pista ciclabile asfaltata, dotata di un parapetto dalla parte dove c’è la riva del Po. Pedalando arriviamo al parco del Meisino.

Dal Parco del Meisino al Parco del Valentino

Ci addentriamo e attraversiamo il parco, una riserva naturale dalla forma semicircolare che è delimitata ad est dalle prime colline e ad ovest dal Po. Proseguiamo trovando il Galoppatoio Militare, che in passato è stato il poligono di tiro dell’Esercito.

Il percorso prosegue passando vicino ad una vecchia costruzione industriale sulla sinistra e si giunge nella parte sudovest del cimitero del quartiere Sassi. Da qui, seguendo una stradina in terra battuta si arriva al Ponte di Sassi. Poi ancora un piccolo sentiero dal quale vediamo a sinistra il Corso Casale e a destra il Po.

Giungiamo poi al Ponte Margherita e prendiamo la pista sterrata ciclopedonale di Corso Casale. Alla fine c’ è un vialetto in asfalto che ci porterà, svoltando a destra, al Ponte Vittorio Emanuele I. Ci spostiamo sulla sponda opposta del fiume percorrendo interamente il ponte in direzione della chiesa della Gran Madre.

Attraversiamo Via Po e saliamo in Piazza Vittorio Veneto prima di proseguire in direzione nord seguendo tutto il percorso asfaltato dei Murazzi. Superiamo il Ponte Umberto I e arriviamo al Parco del Valentino.

Dal Parco del Valentino a Moncalieri

Il Parco del Valentino è situato nel quartiere di San Salvario ed è il polmone verde di Torino. Proprio a poca distanza da ponte Umberto I troviamo l’Arco monumentale all’Arma di Artiglieria che sancisce l’ingresso nord del parco.

Da qui, senza spostarci mai dal fiume Po, teniamo sempre la sinistra ad ogni bivio. Troveremo sulla sinistra un circolo di canottieri e a destra il bellissimo Castello del Valentino. E’ una suggestiva residenza dei Savoia che oggi ospita la facoltà di Architettura della città.

Il percorso prosegue su un fondo asfaltato, scendendo leggermente, per cui bisogna fare attenzione a eventuali pedoni. Qui passiamo vicino al Borgo Medievale e poi la strada diventa più stretta, pur rimanendo percorribile soltanto da pedoni e biciclette. Questo tratto bellissimo e piuttosto lungo in cui pedalare ci porta alla passerella sul torrente Sangone.

Una volta attraversata abbiamo davanti il parco Le Vallere, che dovremo percorrere interamente in direzione sud. Si tratta di una vasta area naturale urbana attrezzata situata tra Torino e Moncalieri, ideale per passeggiate e uscite in mezzo alla natura.

Seguendo la sponda del fiume e poi girando a sinistra si arriva sul Ponte Vecchio sul Po. A termine del ponte imbocchiamo la pista ciclabile che ci porterà alla nostra destinazione finale, Moncalieri.

Arriveremo a Piazza Caduti per la Libertà, dove si staglia nella parte nord la Porta Navina con il suo arco monumentale. E’ un simbolo di Moncalieri, unica rimasta delle porte medievali nate con scopo difensivo. Il suo nome deriva dal fatto che nelle vicinanze sorgeva il porto fluviale, a carattere commerciale, sul Po.

More Like This


Categorie


Cicloturismo

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi